In questa nuova direttiva Europea, per il discorso della gestione dell’Esposizione al Radon in ambienti chiusi. Essa suggerisce agli Stati membri di stabilire livelli di riferimento nazionali per le concentrazioni di radon in ambienti chiusi.

Stabilendo dei livelli di riferimento della media annuale per quanto riguarda la concentrazione di attività in aria, che non devono essere superiori a 300 Bq/mc. Inoltre la direttiva richiede agli Stati Membri di definire un piano d’azione nazionale. Che affronta i rischi a lungo termine dovuti alle esposizioni al radon nelle abitazioni, negli edifici pubblici e nei luoghi di lavoro per qualsiasi fonte di radon, sia essa il suolo, i materiali da costruzione o l’acqua.

Link ufficiale Europeo :

Tora a NORMATIVA